Investire con gli Indici

Per quanto possa apparire inizialmente ostico, investire con gli indici di Borsa è di fatto molto più semplice di quanto sembri. Seguendo l'andamento dei mercati azionari, ad esempio quello italiano, si può pronosticare con non troppe difficoltà quale sarà il suo andamento di lì a breve. Infatti, l'indice FTSE Mib segue molto l'andamento del settore bancario, che di fatto influenza giorno dopo giorno il risultato dell'indice. Ad esempio, in occasione dello stress test della BCE per le banche, era più che facilmente pronosticabile un ribasso delle azioni del settore bancario e quindi anche dell'indice di Piazza Affari. A questo punto è bene ricordare e far presente che si può investire sugli indici anche al ribasso, ovvero aprendo posizioni “vendita” e trarre profitto dal ribasso degli stessi.

Questo è soltanto un esempio, per capire quali sono i fattori che possono essere facilmente individuati per capire come investire su indici. Un altro esempio è dato dai fattori macroeconomici, poiché la pubblicazione dei dati sul PIL e sui consumi influenzano notevolmente gli investimenti e quindi l'andamento delle compravendita di titoli azionari. Più vendite significa più ribassi e quindi un indice in discesa.

Investire con gli indici di Borsa è più facile che investire sui singoli titoli azionari poiché questi ultimi sono legati a dinamiche d'azienda e di mercato, per i quali occorre più tempo per analizzare la situazione e seguirla più da vicino. Se disponete di tempo, vi consigliamo di investire anche in azioni. Gli indici, invece, si prestano molto bene ad un trading per chi non ha molto tempo a disposizione. Si possono ottenere profitti interessanti anche in giornata, così come si può investire su indici anche a medio e lungo termine. Si può investire su indici europei e non solo, perciò avrete anche una vasta scelta disponibile.